Test, pronostici, countdown: il Tricolore è qui.

Il punto di Samuele Battistella (Campione del Mondo U23)
e Manuele Boaro (Team Astana)

L’ora del Campionato si avvicina e il percorso attira sempre più ciclisti, curiosi di vederlo nel dettaglio e di mettere alla prova la propria resistenza davanti a un calendario molto fitto e stimolante. C’è chi è alla sua prima esperienza con il Tricolore eppure ha già in bacheca un Mondiale U23: Samuele Battistella.

“Dopo il lungo stop sarà più dura”, ammette l’atleta di Castelfranco Veneto. “Il percorso è aperto agli sprinter in grado di tenere una salita corta come la Rosina. Sulla Tisa si arriva da una discesa, la velocità è alta e bisogna stare attenti ai problemi meccanici”. La motivazione è alle stelle: “È il mio primo Tricolore, gioco in casa e non so quando mi ricapiterà di correre l’Italiano nella mia terra: ecco perché lo sto preparando al massimo”. Il favorito? “Può essere un uomo da Grandi Classiche: per me Matteo Trentin”.

Gioca in casa anche Manuele Boaro del Team Astana. Bassanese, classe 1987, sorriso smagliante e tanta grinta: “Spero di arrivare nel migliore dei modi sia venerdì per la crono sia domenica per la gara su strada. Sarà un percorso impegnativo, in particolare la salita de La Rosina: gli organizzatori stanno facendo davvero un gran lavoro”.

Manuele-Boaro

Per Manuele il passaggio determinante è “il tratto finale dalla Rosina a Cittadella: qui ci si può ricompattare e all’interno di un gruppo ristretto possono prevalere atleti come Niccolò Bonifazio o Elia Viviani”. Su di sé non ha dubbi: “Darò tutto”.

Negli occhi di questi atleti leggi attesa, voglia, fibrillazione.
È ufficiale: siamo in clima Campionato.

Il ciclismo è la tua religione? Iscriviti alla newsletter.

Contenuti esclusivi, novità sugli atleti e info utili per vivere un weekend di sport e divertimento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.